La cartomanzia nell’era di internet e nuovi strumenti di pagamento

Potrebbe sembrare sciocco il credere a pratiche del tempo che fu in questa nuova epoca dove la tecnologia e la virtualità sono dominanti. Si fa la fila per acquistare l’ultimo smartphone ricco di nuove funzionalità per essere sempre al passo con un futuro che appare correre veloce ma si sente in modo marcato una solitudine che appare difficile da compensare con i ritmi di oggi. In un contesto che fagocita tutto così rapidamente, l’essere umano si trova smarrito ed impaurito e si rende conto che ciò che gli difetta non solo è l’autostima ma anche l’incertezza di un futuro che gli è ignoto.

Un intramontabile desiderio

Il desiderio di proteggersi con delle certezze appare inevitabile e, per raggiungere questo obiettivo, tra le varie possibilità c’è anche quella di riferirsi alla antica pratica della cartomanzia.

È comprovato che questo metodo era già in uso in Estremo Oriente già millenni fa da dove fu importato nell’antico Egitto dei faraoni per poi, giungere fino ai giorni nostri.

L’esigenza di conoscere il proprio destino è pratica che affonda le sue origini nella notte dei tempi: tarocchi, rune, oracoli e sibille…erano tutti metodi utilizzati in varie epoche e da molti popoli che cercavano delle risposte a qualsiasi domanda riguardasse il loro futuro.

Non appare illogico anche nella società contemporanea l’uso della cartomanzia per avere quel supporto necessario tendente a recuperare la stima di se o per decifrare alcuni contesti onde dar loro una certa indicazione. C’è chi considera questo come un semplice effetto placebo e chi, al contrario, crede ciecamente nella lettura delle carte da parte di un veggente.

 

Bit, pixel, dati e segni premonitori

Nell’era di internet la cartomanzia ha ricevuto un nuovo clamoroso impulso che ha riportato in auge questa pratica di predizione attraverso la lettura delle carte.

La creazione di società che propongono linee telefoniche attive 24 ore su 24 ogni giorno dell’anno, alle quali rispondono dei veri cartomanti, ha facilitato il compito di chi stava cercando delle risposte a proposito del proprio presente e del futuro.

Non più la scomodità di fissare un appuntamento con un cartomante nel suo studio e prendersi la briga di muoversi da casa per raggiungerlo nel giorno e nell’ora prefissata. Non più spostamenti con mezzi pubblici o con il proprio veicolo con la possibilità di trovarsi in mezzo al traffico e con il problema del parcheggio. Non più l’imbarazzo di stare di fronte con uno sconosciuto al quale raccontare anche le cose più intime. Non più l’onere di pagare una parcella significativa che ha un peso sul budget famigliare.

 

Sfruttare la cartomanzia all’epoca di internet significa sfruttare tutta la possibile tecnologia per facilitare l’incontro con quelle risposte che andiamo cercando, semplicemente chiamando una linea telefonica per farsi fare una consulenza da un esperto cartomante.

In tutta tranquillità senza spostarsi da casa ed in qualsiasi ora si voglia e si possa farsi leggere le carte, il telefono è il mezzo con il quale tutto ciò si rende possibile.

Di virtuale non c’è proprio nulla perché, dall’altro capo del filo si interloquirà con una persona in carne e ossa direttamente, evitando l’imbarazzo di farsi vedere mentre gli si raccontano anche particolari intimi.

Non più monetine ne assegni…

Grazie a tutte le innovazioni che sono dedicate al problema dei ‘pagamenti’, anche il compenso della prestazione richiesta al cartomante può essere pagato direttamente online, evitando di utilizzare soldi contanti o di dover firmare pesanti assegni.

Cartomanzia con paypal, carte di credito, carte prepagate, Bitcoin, credito telefonico e ogni mezzo che costituisce un elemento essenziale dell’e-Commerce, sono i veicoli attraverso i quali possono essere pagati questi servizi di consulenza telefonica.

 

Esistono molte opzioni entro le quali scegliere quella più adeguata alle proprie esigenze e ognuna di queste risulta essere affidabile al 100% in quanto protetta da sistemi che criptano i dati sensibili che vengono richiesti al momento della transazione economica.

Tutto appare anche totalmente trasparente in ambito di costi. Questi, infatti, sono ben evidenziati da ogni operatore e, secondo quanto stabilito dalle attuali legislazioni, esiste un massimo di spesa che non può mai essere oltrepassato.

Potrebbe apparire contraddittorio avvalersi di un antico metodo di divinazione che viene richiesto via smartphone e pagato con moneta virtuale ma è tuttavia un dato di fatto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: